Recensione: "Nero N. 9" di Massimo Jr. D'Auria


Stritolati in una realtà ben al di sotto delle proprie aspettative,  incapaci di accettare la propria mediocrità e il proprio squallore, privi di qualsiasi forma di rispetto, e inondati dalla convinzione di essere  legittimati a ledere la libertà altrui senza doverne poi subire le conseguenze, sono queste le caratteristiche che accomunano i protagonisti dei nove racconti noir raccolti in "Nero N. 9" di Massimo Jr. D'Auria, edito da Sogno Edizioni.
Nove storie diverse, dal finale spesso prevedibile, che si dipanano e prendono spunto dalla quotidianità, ma non solo, dove i protagonisti sono nomi senza volto in cui chiunque si può riconoscere o riconoscere in essi il suo vicino di casa, un amico, un conoscente o semplicemente uno qualsiasi dei casi di cronaca nera che affollano le pagine dei giornali. Schiere di insoddisfatti e di anime alla deriva che non trovano altra via d'uscita se non quella di macchiarsi dei crimini più efferati, pur di liberarsi di problemi spesso futili, ma per loro insormontabili.
Vittime del loro stesso ego si trasformano in carnefici, in assassini, in violentatori che trovano pace solo dopo aver annientato la causa del proprio disagio. Oppure anime schiacciate da continui soprusi che si ribellano ai propri aguzzini nei modi più atroci e spietati. Crimini a volte meditati, studiati e programmati, altre volte frutto di momenti di cieca disperazione e rabbia, capaci di rendere chiunque uno spietato assassino.
"Nero N.9" di Massimo Jr. D'Auria rappresenta uno spaccato della società moderna che affoga nell'Ade di una fredda e lucida follia.

Leggi un estratto del libro

Consigli letterari: "Nero N. 9" di Massimo Jr. D'Auria

NERO N.9 di Massimo Jr. D'Auria

Sogno Edizioni
Racconti
Anno 2010
ISBN 978-88-96746-16-5
Disponibile sia in versione cartacea che in ebook sul sito dell'editoreibs.itbookrepublic.itamazon.it




Recensione a cura di Libri e Poesie


Commenti