Consigli letterari: "Sognando una Regina" di Mauro Poggi

Sognando una Regina
di Mauro Poggi
"Poeta non sono, diciamo che sono un poeta bastardo, butto su carta i miei pensieri, non essendo un buon oratore scrivo i miei sentimenti. La mia prima raccolta di poesie. Probabilmente non l'avrei mai pubblicate, sono stato spronato a pubblicarle dalla stessa musa per cui le ho scritte. A parte quelle pubblicate ne ho già altre e altre ancora ne scriverò. Sognando una Regina. Non sono solo sogni, sono valori! Probabilmente solo una persona su centomila mi può comprendere! Certi valori, la specie umana li ha dimenticati. Valori che nascono nella notte dei tempi, quando gli uomini avevano una sola parola, quando piuttosto che venire meno a una promessa o alla parola data, si sacrificava se stessi, ma non si mancava. Quando un uomo era ancora disposto a immolare la vita per la persona amata e si sacrificava qualunque cosa per essa. A queste cose io ho fatto voto!Io ho amato solo una donna nella mia vita, l'ho perduta e ritrovata poi l'ho delusa. Solo grazie a lei conosco la parola "Amore" e le parole che ho detto e scritto, per me sono la legge. Potrà non volermi vedere per il resto dei miei giorni, ma io continuerò ad amarla fino al mio ultimo respiro."


Silenzio:

Se non ti cerco
Non vuol dire che non ti penso
Ti penso più ora di quando potevo parlare con Te
Se non ti scrivo
Non vuol dire che non ti ho dentro
Scrivo più di prima e scrivo solo per Te

Il mio silenzio rispetta il tuo silenzio
ma il mio silenzio urla dentro di me.

(da "Sognando una Regina" di Mauro Poggi)

SOGNANDO UNA REGINA
di Mauro Poggi
Raccolta di poesie
ISBN 9788891007834
In vendita su lafeltrinelli.it

Commenti