Alda Merini Aforismi

Il poeta è sempre lontano dall'impossibile

****************************

La follia è saltare sul tappeto della ragione

****************************

Sono una piccola ape furibonda

***************************

Ogni alba ha i suoi dubbi.

****************************

Ogni uomo della vita mia era il verso di una poesia perduto, straziato, raccolto, abbracciato. Ogni amore della vita mia e cielo e voragine e terra che Maggio per vivere ancora

****************************

Si va in manicomio per imparare a morire

***************************

Ogni poeta vende i suoi guai migliori

****************************

Se Dio mi assolve, lo fa sempre per insufficienza di prove

****************************

Ascolta il passo breve delle cose.

Assai più breve delle tue finestre -

quel respiro che esce dal tuo sguardo

chiama un nome immediato: la tua donna

*****************************

Io trovo i miei versi intingendo il calamaio nel cielo

*****************************

L'alba ti rassicura e la luce... puoi finalmente sognare

****************************

Si dice che la creazione del Paradiso fosse la favola di un ignoto amore che ha un certo punto sprigionò le ali della crosta terrestre, e così, raffreddandosi la terra, comparvero, al di là delle credenze bibliche i primo voli degli angeli

*****************************

Mi sveglio sempre in forma e mi deformo attraverso gli altri

*****************************

Non cercate di prendere i poeti perché vi scapperanno tra le dita

*****************************

La calunnia è un vocabolo sdentato che, quando arriva a destinazione, mette mandibole di ferro

****************************

Ringrazio sempre chi mi dà ragione

****************************

La casa della poesia non avrà mai porte

****************************

L'aforisma è il sogno di una vendetta sottile. L'aforisma è genio e vendetta e anche una sottile resa alla realtà biblica. Chi fa aforismi muore saturo di memorie e di sogni ma pur sempre non vincente ne davanti a Dio ne davanti a se stesso né davanti al suo puro demonio

*****************************

I colori maturano la notte

****************************

Anche la follia merita i suoi applausi

*****************************

Amore mio ho sognato di te come si sogna della rosa e del vento

*****************************

Quando ero in manicomio, e vedevo l'erba dalla parte delle radici, ero convinta (e ancora lo sono) che il grande arazzo della volontà divina lo vedano gli angeli, mentre noi, incamminati verso l'indolenza o il sacrificio estremo, non comprendiamo nulla

******************************

La verità è sempre quella, la cattiveria degli uomini che ti abbassa e ti costruisce un santuario di odio dietro la porta socchiusa. Ma l'amore della povera gente brilla più di una qualsiasi filosofia. Un povero ti dà tutto e non ti rinfaccia mai la tua vigliaccheria

******************************

La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori

******************************

Ci sono notti che non accadono mai

******************************

Amo i colori, tempi di un anelito inquieto, irrisolvibile, vitale, spiegazione umilissima e sovrana dei cosmici "perché" del mio respiro

*******************************

Chi regala le ore agli altri vive in eterno

********************************

Dio ci regala il sonno per vincerci il giorno dopo

*******************************

Il genio muore per se stesso e chiede d'esser sepolto entro memorie deboli

*******************************

Ci sono adolescenze che si innescano a novanta anni

Commenti